Chi scrive

Ancor prima di imparare a camminare, ho conosciuto l’arte del leggere e ascoltare le storie. Mio papà ne inventava una ogni sera prima di andare a dormire, mentre mia mamma si dilettava nell’interpretare le “Favole al telefono” di Gianni Rodari.

I libri sono una straordinaria invenzione, senza di essi il mio quotidiano sarebbe vuoto. Mi è sempre piaciuto addentrarmi in storie sempre nuove e a consigliare le migliori a chi mi chiedeva ispirazione. Non potrò mai dimenticare coloro che mi hanno spronato a informarmi e a non abbandonare la mia passione, a cui mi dedico a tempo pieno per trasformarla in un vero e proprio lavoro.

Ho scritto storie, stilato schede di lettura ed editato diversi manoscritti nel corso degli anni, ma è solo grazie al desiderio di comunicare agli altri le mie opinioni che sono riuscita davvero a conoscere lo straordinario e complesso mondo dell’editoria, entrando in contatto con autori e addetti del settore, esperienza che trovo ogni volta un estremo privilegio.

The Mad Otter nasce per lasciare una traccia in mezzo a fiumi di parole che scorrono e vengono portate via dalla corrente. Questa è una tana di folli passioni che muta, si adatta e ancora si trasforma, pronta ad accogliere ogni novità e a farmi crescere col passare del tempo.

Quando non è su carta che viaggio con la fantasia, lo faccio attraverso film, serie tv, prodotti d’animazione, videogiochi: ovunque alberghi una nuova avventura.

Il tutto accompagnato da una buona tazza di té, servita anche ai coraggiosi avventori di passaggio.

Make good art.