Review Party: Recensione di “Il ricordo delle cose belle” di Mary Ellen Taylor

La vita per Megan non è mai stata facile, ma ora che è approdata alla Spring House sente che finalmente ha trovato il luogo ideale dove esprimere il suo lavoro come restauratrice. Oltre a far tornare le mura agli antichi splendori, non potrà non rimanere affascinata dalle storie degli avventori, una più incredibile dell’altra e in grado sicuramente di scaldarle il cuore. Saranno delle vecchie lettere dimenticate a rappresentare per lei la svolta che stava realmente aspettando.

Continue reading

Review Tour: Recensione di “Il fascino discreto dell’amore” di Grazia Cioce

Charlotte Viviani non ha bisogno della nomea della sua famiglia per poter tirare avanti a campare. Sa qual è la strada da percorrere e con le sue doti ce la farà, di questo ne è certa. Quando le si presenta l’occasione di scrivere per la posta del cuore della rivista “Donne Odierne” non può immaginare quanto la sua filosofia di vita, il suo Metodo, impatterà su chi vorrà ascoltarla. Soprattutto su Mattia, con cui inizierà una lotta a colpi di testate giornalistiche.

Continue reading

Review Tour: Recensione di “Tokyo a mezzanotte” di Mia Another

Per far fronte ai debiti accumulati da suo fratello, a Hailey non resta che una sola cosa da fare: rendere un successo il colloquio di lavoro più importante della sua vita presso l’azienda giapponese per cui è stata raccomandata. Trovarsi però di fronte a Naoki Saito è un imprevisto ancora più grande e, sotto le luci di Tokyo, scoprirà un mondo sconosciuto ma affascinante, nascosto perfino dietro la porta di un grazioso locale d’intrattenimento per uomini.

Continue reading

Review Party: Recensione di “Il gatto del bianco Natale” di Florence McNicoll

Laura ha sempre provato per il rifugio per animali da lei gestito dei sentimenti d’amore così forti che vanno oltre la semplice dedizione per il lavoro. Ciò, però, non viene compreso davvero dal suo compagno Rob, tanto da farle pensare che forse non sia per lei la persona più adatta per stare al suo fianco. Oltre a ciò, deve pensare a come fare per trovare una casa per la gatta Felicia, una delle poche che, sotto Natale, non ha suscitato l’attenzione di nessuno. Fino al giorno in cui varca la soglia l’architetto Aaron, deciso a conquistare la fiducia della micia per portarla alla nonna, rimasta sola. Riuscirà, nel suo percorso, a conquistare anche il cuore di Laura?

Continue reading

Review Party: Recensione di “Gli effetti imprevedibili dell’amore” di Grazia Cioce

La vita di Emma Russo è scandita da regole e programmi ben definiti. La sua rigorosità l’ha portata a soli venticinque anni a lavorare presso un’azienda torinese che offre un servizio di team building alle attività esterne che ne fanno richiesta. Grazie a lei nasce il Jungle Team Building, un programma di formazione volto a rendere più coesi i gruppi di lavoro. Come? Con una esperienza immersiva nella natura selvaggia, dove l’unione fa la forza e in cui le squadre imparano a supportarsi per arrivare alla meta.
Tutto va a gonfie vele, fino a quando non sorge un grosso problema: anche il team di Emma soffre dell’incapacità di lavorare insieme, proprio come tanti loro clienti. Testare la propria creazione sul campo sarà per la ragazza un’avventura spaventosa, essendo lei ipocondriaca, ma dai risvolti totalmente inaspettati.
La prima cosa che mi ha assolutamente stupito di questo libro, è la trama originale e stuzzicante unita a una protagonista davvero esilarante e amabile. Provate a pensarci: siete riuscite a creare un lavoro che vi si ritorcerà contro! Almeno, sul momento. Affrontare certe fobie o ossessioni non è mai semplice e la cosiddetta terapia d’urto potrebbe avere successo come risultare fallimentare. Nel suo libro Grazia Cioce affronta l’argomento con leggerezza e ironia, senza mai prendere la cosa sottogamba. Lascia che Emma affronti i suoi limiti e trovi un modo per superarli, per sentirsi più libera e spensierata e dare una svolta positiva alla sua vita. Non sempre per trasmettere un messaggio serio e profondo è necessario un clima altrettanto drammatico, e l’autrice è riuscita bene a calibrare l’equilibrio tra cosa può far divertire il lettore e cosa può farlo riflettere. Si valica il confine tra verità e apparenza, per scorgere la strada che può portare la protagonista alla felicità, lasciandosi definitivamente alle spalle quelle paure che l’hanno bloccata, condizionandole i rapporti sociali.  
“Gli effetti imprevedibili dell’amore” è un romanzo sorprendente e d’intrattenimento, assolutamente consigliato per chi cerca di evadere dal quotidiano volendo però migliorare parte dei propri problemi.