Review Party: Recensione di “Film Pop Anni ’80” di Matteo Marino e Simone Stefanini

Quando si pensa agli anni ’80, è quasi automatico sentire dentro di sé una sorta di nostalgia, che riporta alla mente ricordi vividi che sono stati fondamentali per la formazione e la crescita di chi li ha potuti vivere. Io, nata a inizio degli anni ’90, sono sempre stata appassionata degli anni che mi hanno preceduto, soprattutto grazie ai miei genitori, cugini e altri parenti (non per ultimo il mio compagno di vita) che mi hanno, fortunatamente, fatto conoscere tanti prodotti che mi hanno reso quella che sono, andando a formare il mio personale bagaglio culturale.

Per questo, entrare nelle pagine di “Film Pop Anni ’80” di Matteo Marino, che già conoscevo per le sue tre guide sulle serie TV, affiancato da Simone Stefanini, è stato come sentirmi accolta in un luogo che ha il profumo di una casa, piena zeppa di contenuti ed elementi che mi fanno brillare gli occhi e battere forte il cuore. Di fronte ai film descritti nell’opera, attraverso le parole degli autori e ai disegni d’impatto di Zeno Colangelo e Jacopo Starace, non ho potuto fare altro che sorridere continuamente, ricordandomi di quando ho avuto per la prima volta a che fare con le pellicole riportate tra le pagine.

Labyrinth, Ritorno al futuro, Indiana Jones e tanti altri, attraversano la linea temporale del decennio che ne caratterizza la pubblicazione, arricchiti a dovere da descrizioni minuziosamente scritte, curiosità interessanti da scoprire e consigli per la visione.

Detto così può sembrare semplice da realizzare, ma pagina dopo pagina, assaporando ogni frase stampata, ci si rende conto di quanto possa essere stato sì appassionante ma anche obiettivamente impegnativo mettere insieme i contenuti più validi per rendere questa guida completa e degna di essere scritta, letta e vissuta. Si percepisce molto il coinvolgimento emotivo di Marino e Stefanini, che sono riusciti appieno nel trasmettere al pubblico il loro grande amore per la cinematografia di quegli anni, lasciando su carta una loro personale testimonianza.

Entrare nei loro intimi pensieri risveglia i propri, arricchendo inevitabilmente l’esperienza di lettura, che va vissuta poco alla volta, per goderne appieno.

Piccola chicca è il contenuto dedicato al Natale, che gli autori raccomandano di leggere con l’arrivo del 25 Dicembre.

“Film Pop Anni ’80” è un ottimo regalo da fare e farsi, che saprà emozionare tutti gli appassionati, che rimarranno ipnotizzati dall’opera fin dalla visione della meravigliosa e perfetta copertina di Arturo Lauria, che in un attimo riesce a creare il clima giusto per la lettura, con quella buona dose di malinconia ad accompagnare il tutto.

 

Review Party: Recensione di “Il gioco dell’angelo” di Carlos Ruiz Zafòn

Dopo una vita travagliata e piena di drammi, David Martin giunge al coronamento del suo grande sogno: diventare uno scrittore. La sua storia fa il giro della Spagna, con tutte le conseguenze positive ma anche quelle negative. Il successo, infatti, lo fa cadere in un quotidiano di solitudine, fino all’incontro con il Cimitero dei Libri Dimenticati, che darà via a un’evoluzione totalmente inaspettata. 

Rileggere un libro di Zafòn dopo il 19 giugno di quest’anno è davvero destabilizzante. Ma ho dovuto farlo in occasione di questo evento, visto che la lettura di questo romanzo risale a qualche anno fa.

Continue reading

Review Party: Recensione di “Nella buona e nella cattiva sorte” di Marina Di Guardo

Irene è convinta di avere finalmente una vita soddisfacente e completa. Ma il lavoro perfetto e una figlia adorabile vengono in qualche modo messi in secondo piano da Gianluigi, un marito che usa la violenza per dialogare, senza possibilità di contraddizione e di opposizione.

Per questo, Irene prende il coraggio a due mani, scappando e portando la piccola Arianna nei luoghi che l’hanno formata, nella casa che racchiude i suoi ricordi d’infanzia. Ma purtroppo non basta la fuga per ricominciare, perché l’uomo non le da tregua, minacciandola  e ricattandola.

Giungere alla pace e alla salvezza diventa un percorso più doloroso del previsto, per questo Irene dovrà farsi forza per giungere al futuro che tanto desidera, proteggendo sé stessa e la figlia.

Continue reading

Review Party: Recensione di “Shadowhunters: Il libro bianco perduto” di Cassandra Clare e Wesley Chu

La vita sentimentale di Magnus e Alec non potrebbe andare meglio di così, coronata dall’adozione del piccolo stregone Max. Ma tutto crolla improvvisamente quando Magnus viene aggredito nel loft di New York e un importante oggetto magico scompare dalle sue stanze: il Libro Bianco, su cui sono annotati i più potenti incantesimi.

Continue reading

Review Party: Recensione di “La vita invisibile di Addie LaRue” di V. E. Schwab

Ogni scelta ha un prezzo imprevedibile e inevitabile. Lo sa bene Addie LaRue, che per scappare da una vita che non le appartiene crede di essere pronta proprio a tutto, perfino a un patto con un’entità superiore.

Ottenuto ciò che vuole, deve però affrontare un terribile destino: vivere invisibile agli altri attraverso i secoli, senza che qualcuno possa avere memoria di lei. Il suo scopo diventa ora più che mai quello di lasciare una traccia di sé nel mondo, nella speranza che qualcuno possa miracolosamente ricordarsene.

Continue reading